[an error occurred while processing this directive]
diff logo Informatica e sistemi alternativi
su questo sito sul Web
    Home   Chi siamo    Contattaci    Scrivi per diff    Proponi un argomento 19/11/17
    Cos'è diff    Come accedere    F.A.Q.    Promuovi    Dicono di diff    Amici di diff    
AmigaOS
Linux
FreeBSD
BeOS
OpenSource
Java
Database
Informatica
Hardware
E-Commerce
Narrativa

BeOS
un sistema operativo giovane
di Paolo Canali e Massimiliano Origgi


Sommario

BeOS è un sistema operativo estremamente efficiente e innovativo, installabile su molti PC Intel o Apple Macintosh. I suoi sviluppatori, tra i quali figurano alcuni programmatori che hanno lavorato su Amiga, lo chiamano Media OS perché è ottimizzato per le applicazioni multimediali.
Con questo articolo diamo un primo sguardo alle caratteristiche principali del sistema, mentre una descrizione completa del suo funziomanento sarà oggetto di eventuali articoli futuri.

Be box

Uno shock: questa è la prima impressione quando, dopo aver pazientemente caricato il Cd-Rom d'installazione della release 4.5, appare la schermata iniziale di BeOS e dopo una manciata di secondi il sistema operativo termina il caricamento.
Ogni cosa ha raddoppiato la sua velocità (tranne l'ottimo orologio), e ci viene istantaneamente il dubbio di aver sbagliato qualche configurazione all'interno degli altri sistemi operativi installati sullo stesso computer: non può esserci una differenza di efficienza così macroscopica tra BeOS e Windows! Invece è proprio così, e BeOS ci ricorda impietosamente come i sistemi operativi di Microsoft, e in certi aspetti anche Linux, hanno tanti pregi ma non quello dell'efficienza e della velocità.

parte del desktop della versione 4.5 del BeOS
monitor di carico sulle CPU

Per eseguire BeOS con tutti i comfort serve un PC compatibile con 32 Mb di RAM, 500 Mb di spazio libero sul disco fisso, un qualsiasi processore di classe Pentium o superiore, una connessione a Internet via modem o scheda di rete (per prelevare i numerosi aggiornamenti), una scheda audio Creative SoundBlaster dotata di sintesi Midi e una delle scheda grafiche supportate: tra di esse figurano modelli Matrox, 3Dfx e Ati. Per il momento gli unici controller SCSI compatibili con BeOS sono quelli della famiglia Adaptec 2940 e alcuni chip Symbios Logic (ex NCR).

BeOS funziona anche su alcuni modelli Macintosh con processore PowerPC, però lo sviluppo della versione PowerPC di BeOS è terminato su un binario morto a causa delle divergenze tra Be ed Apple.

La caratteristica principale di BeOS è che ogni forma di supporto è offerta tramite il sito Internet della Be Inc, una giovane società quotata in borsa e fondata nel 1990 da Jean-Louis Gassée, ex dirigente Apple.


Jean-Louis Gassée

Tramite Internet si può acquistare anche il sistema operativo, disponibile in lingua inglese come la documentazione che lo accompagna. Infatti la prima differenza evidente tra BeOS ed altri sistemi operativi è proprio il prezzo: BeOS è alternativo ma non gratuito, e bisogna pagare anche le applicazioni più utili. Questa è una scelta più volte ribadita da Gassée, che ha lo scopo di tutelare chi vuole iniziare a programmare in modo professionale su questo sistema operativo e quindi deve almeno avere la garanzia di poter mangiare tutti i giorni. Per gli utenti il vantaggio è la certezza del supporto della software house. Ogni programma esistente è disponibile anche in versione ridotta o dimostrativa prelevabile da Internet.

La confezione del sistema operativo contiene il Cd-Rom, un manuale d'installazione su carta e la scheda di registrazione che dà diritto agli aggiornamenti. La documentazione principale del sistema operativo è sul Cd-Rom stesso, in formato ipertestuale Html consultabile con il browser di sistema, ma chi preferisce un manuale più completo e stampato su carta può approfittare dello sconto offerto da Be per l'acquisto del volume "The BeOS Bible" edito da Peachpit Press. Tra i molti rivenditori su Internet che propongono BeOS segnaliamo Amazon, www.bedepot.com e da poco anche l'italiana NonSoLoSoft.

Prima d'iniziare l'installazione del sistema operativo consiglio di navigare tra le pagine del sito Be Inc. per leggere le informazioni dell'ultimo minuto, scaricare gli eventuali driver aggiornati. Non bisogna dimenticare di consultare l'elenco degli user group e dei newsgroup dedicati a BeOS, per individuare chi potrebbe aiutarci in caso di problemi. La comunità degli utenti BeOS è sempre molto disponibile, essendo formata in gran parte da persone che usano da anni sistemi alternativi come Amiga.

Una volta installato il sistema operativo seguendo le semplici istruzioni del manuale, iniziamo a vedere cosa si può fare.


continua ...
per soli abbonati
BEOS


Ing. Paolo Canali
Progettista elettronico, dirige l'ufficio tecnico di un'azienda leader del suo settore.
Collaboratore esterno di redazione per le riviste informatiche del gruppo editoriale JCE, si occupa di tutto ciņ che riguarda l'hardware dei personal computer.

Puoi contattare l'autore scrivendo a:
tecnico@diff.org


Altri articoli dello stesso autore:
Guida alle Cpu: i nuovi arrivi
Intel Developer Forum
Guida alle CPU
Un Pc a poco prezzo
BeOS un sistema operativo giovane
Il tecnico risponde 1
Cebit '99 - un primo report
Un PC alternativo


<br>Consiglio la lettura dell'articolo di Roberto Rosselli Del Turco <br><a href="/diff/uno/migrazioni.shtml">Migrazioni possibili</a><br><br>
 



© 1999,2000,2001,2002 NonSoLoSoft di Ferruccio Zamuner (Italia)- tutti i diritti sono riservati